Pickleball a Roma

I migliori campi da pickleball a Roma li trovi solo allo Sporting Club Ostiense

Fino a poco tempo fa, quando si parlava di Pickleball a Roma, in pochi sapevano di cosa si trattasse realmente. Oggi, grazie anche ad una forte risonanza mediatica, appare ormai evidente che si tratta dello sport più amato e gettonato del momento!

Direttamente dagli Stati Uniti, il Pickleball a Roma ha preso immediatamente piede, convincendo e coinvolgendo chiunque lo abbia provato. Il pickleball, infatti, altro non è che la fusione di diverse discipline che utilizzano racchette e palline, ovviamente!

Giocare a pickleball può essere un incredibile esperienza di gioco da svolgere in coppia o da solo, sfidando un amico. Uno sport leggero, veloce, divertente e al contempo tecnico e spettacolare. Il pickleball è semplice da imparare ed è alla portata di tutti! Non ci credi? Vienilo a scoprire nei nostri Open Day gratuiti o nelle nostre lezioni!

Ma come funziona esattamente questo sport? Quali sono le sue regole?

Scopriamolo insieme!

Pickleball: regole e come giocare

Il pickleball a Roma è uno degli sport che si sta affermando sempre di più nella capitale, così come nel resto d’Italia.

Ciò che più colpisce di questo sport è la fusione perfetta tra tecnica e divertimento. Ma procediamo con ordine: di seguito, per l’appunto, ti forniremo tutte le informazioni necessarie per giocare a pickleball a Roma!

Pickleball a Roma: il campo

Campi da pickleball a Roma

Prima di capire come si gioca a pickleball a Roma è bene parlare del campo! I campi da pickleball hanno una forma rettangolare di 6,10 metri circa di larghezza e 13,41 metri di lunghezza.

L’area del campo sotto rete si chiama Kitchen-zone (o zona di non volée). Quest’area corre parallela alla rete e a 2,13 metri circa di distanza da essa su entrambi i lati. Tutte le linee che delimitano la kitchen-zone fanno parte di questa area.

La porzione di campo che va oltre la kitchen-zone diventa area di servizio. L’area di servizio è delimitata dalle linee laterali e dalla linea di fondo. E’ attraversata dalla linea centrale, perpendicolare alla rete, che la divide in area di servizio di destra e area di servizio di sinistra.

Per finire, la rete ha un’altezza minima che si aggira tra gli 86 cm nella parte centrale e i 91 cm nelle estremità, a ridosso dei pali.

Qualche breve regola sul pickleball a Roma

Come già detto, quindi, i campi da pickleball presentano dimensioni ridotte rispetto a quelli da tennis o da padel. Ecco le regole principali da tenere sempre a mente:

  • La palla deve essere servita con entrambi i piedi dietro la linea di fondo e al di sopra della rete, in senso diagonale verso il campo avversario.
  • Il servizio si effettua lasciando cadere la palla con una mano e colpendola con la racchetta da sotto, eseguendo il colpo non oltre l’altezza della cintura. Nel contatto con la palla, la testa della racchetta non dovrà superare la linea del polso.
  • La squadra che serve per prima, ad inizio gioco, può commettere un solo errore prima che il servizio passi alla squadra avversaria (sideout). Successivamente, ogni membro della squadra serve fino a quando perde il servizio commettendo un errore.
  • Dopo il servizio, vige la regola del doppio rimbalzo: Dopo il servizio la palla deve rimbalzare una volta nel campo avversario. In seguito alla risposta, anche chi l’ha servita dovrà farla rimbalzare una volta prima di colpirla nuovamente. Superata questa fase si possono effettuare le volèe, senza restrizioni, ovviamente facendo sempre attenzione alla kitche-zone.
  • Se si commette un errore quando si è titolari del servizio, l’avversario ottiene il diritto a servire ma non fa ma punto.
  • La regola più importante: bisogna fare attenzione a non colpire mai la palla al volo nella kitchen zone!
  • Una squadra guadagna punti solo quando serve. Il punto, quindi, viene assegnato quando si è al servizio e si vince lo scambio.

Vince la prima squadra che raggiunge 11 punti, conducendo con un margine di 2 punti. In caso di parità, a 10 punti, bisogna comunque distanziare l’avversario di due punti.

Se hai dubbi, NON TI PREOCCUPARE!

I nostri istruttori di pickleball a Roma saranno sempre a tua disposizione per spiegarti il regolamento, le principali strategie, la tecnica di base e, perché no, per una veloce dimostrazione!

Pickleball a Roma: le regole

Se hai voglia di passare un’esperienza diversa dalla solita routine, l’ideale è prenotare un campo da pickleball a Roma allo Sporting Club Ostiense: sappiamo quanto piaccia questo sport, motivo per cui abbiamo allestito 4 nuovissimi campi proprio per fartelo provare!
Come avrai capito si tratta di uno sport in cui serve concentrazione e tanta voglia di vincere contro il tuo avversario.

Non solo! Proprio per la sua immediatezza, spesso il pickleball viene utilizzato anche da team lavorativi che, insieme, vogliono riuscire a costruire un gioco di squadra basato, prima di tutto, sulla complicità e sull’intesa. Uno sport amato sì dagli adulti, ma anche da bambini e ragazzi che possono imparare velocemente, giocando da veri protagonisti e, tra una schiacciata e l’altra, perfezionare anche la tecnica di gioco.